La società contadina per il mondo che verrà…

MacedoniaPiù di un mese, ormai, che le ns colazioni sono a base di frutta (macedonia) dei ns alberi. Oltre a considerarlo un privilegio e una fortuna immani, non dimentico che ciò è possibile grazie a chi, prima di noi, ha avuto la generosità e la lungimiranza di piantare piccoli alberi perché dessero frutti ai loro figli, nipoti etc ancor prima che a loro stessi. Questo sentire e modo di agire, votati alle generazioni future, erano tipici di una civiltà contadina ormai quasi scomparsa, di cui dovremmo recuperare alcuni valori, specie quelli di condivisione e reciprocità. Il mio ringraziamento va a quelle persone che a quel tempo pensarono che uno dei motivi per cui siamo al mondo, forse, sia proprio quello di creare le condizioni per la vita futura su questo pianeta, avendo cura della terra che calpestiamo, amandola, perché è di tutti gli esseri viventi e di quelli che verranno…

Dafni Ruscetta

Comments are closed.