Un mondo sempre più diseguale

di Ben Moshinsky. Fonte: sbilanciamoci.info

statistica_lavoroNel 2015 il numero di persone che possiedono un alto patrimonio netto – High Net Worth individuals – è calato per la prima volta dal 2008. Tuttavia, la quota di ricchezza posseduta da queste persone è continuata a crescere.

La distribuzione della ricchezza globale è ogni anno sempre più squilibrata, secondo uno studio condotto da Credit Suisse.

La banca ha prodotto statistiche per mostrare che solo lo 0,7% della popolazione adulta mondiale possiede quasi la metà della ricchezza mondiale, mentre il 71% ha meno di $10,000 (£6,500) ognuno.

I due terzi più poveri della popolazione possiedono un frammento del 3% della ricchezza mondiale, e la diseguaglianza continua a crescere, secondo gli analisti del Credit Suisse.

Ecco cosa hanno detto.

Nel 2015, il numero di persone che possiedono un alto patrimonio netto (High Net Worth individuals) è calato per la prima volta dal 2008. Tuttavia, la quota di ricchezza posseduta da queste persone è continuata a crescere come avviene ogni anno a partire dal 2002, a eccezione della battuta d’arresto nel 2007-2008.

Ed ecco come appare la piramide della ricchezza:
disug sbilinfo victor1

La distribuzione squilibrata della ricchezza è un tema crescente nella politica globale. Recentemente il Premio Nobel per l’Economia è stato assegnato al sessantonovenne Angus Deaton, professore di economia all’Università di Princeton, per il suo libro sulla disuguaglianza.

Secondo Credit Suisse, circa solo il 20% degli adulti nel mondo sviluppato rientra nella categoria di quelli che hanno meno di $10,000, mentre in parti dell’India e dell’Africa, la percentuale si aggira intorno al 90%.

Al vertice, gli Stati Uniti dominano come paese con più milionari in dollari. Ciò può essere in parte attribuito al rafforzamento del dollaro nel 2015, il che rende più difficile per le persone che usano altre monete raggiungere il traguardo del milione.

L’Europa ha perso 2 milioni di membri del club dei milionari, mentre gli Stati Uniti hanno alzato la propria quota di milionari dal 41 al 46% nel 2015.

Credit Suisse ha diviso la distribuzione della ricchezza proprio al vertice della piramide. Gli Stati Uniti assumono ancora una volta il comando, ospitando la metà dei 123,800 ricchissimi (ultra-high-net-worth individuals) del mondo:

disug sbilinfo victor2

Articolo pubblicato da Business Insider

Traduzione per sbilanciamoci.info di Victor Murrugarra

di Ben Moshinsky. Fonte: sbilanciamoci.info

Le foto presenti in questa sezione sono state per lo più ricavate da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione su questo sito, potranno segnalarlo all’indirizzo email: dafniruscetta@yahoo.it’

 

Comments are closed.