L’arte della felicità come materia di studio

Fonte: www.nosprecare.it

L’arte della felicità come materia di studio: l’esperienza di una scuola elementare ingleseUn progetto importante che si sta diffondendo anche in Italia: aumentano i laboratori e i workshop su come educare i giovani a star bene, a credere in sé stessi e a relazionarsi con gli altri.

Vi abbiamo raccontato della scuola scozzese in cui i bambini, per contrastare la sedentarietà, tutti i giorni, percorrono quasi 2 chilometri a piedi. Un’iniziativa che sta portando con sé notevoli vantaggi: il tasso di obesità infantile è sceso notevolmente e i bambini hanno migliorato il proprio rendimento scolastico. E vi abbiamo parlato delle scuole finlandesi in cui gli allievi imparano a stirare, cucinare, rammendare e lavare i capi a mano. Anche i maschi.

EDUCARE I BAMBINI ALLA FELICITÀ – Oggi invece vogliamo portarvi in una speciale scuola elementare, la Sacred Heart School di Tipton vicino Birmingham, in Inghilterra, in cui i bambini accanto alla matematica, la letteratura, le lingue straniere e l’arte, apprendono anche come essere felici.

Un’idea, quella dell’arte della felicità come materia di studio, nata in seguito alla morte di un genitore che aveva ben quattro figli nella scuola. Così, gli insegnanti, per aiutare i piccoli a superare la grave perdita, hanno deciso di contattare una coach esperta in resilienza, ossia la capacità di rispondere in maniera positiva ai traumi. Attraverso il laboratorio organizzato dalla coach, gli insegnanti hanno così appreso le tecniche per aiutare i piccoli a stare meglio con sé stessi: dalle canzoni cantate a squarciagola ai corsi di autostima, alla meditazione, alla danza.

FELICITÀ COME MATERIA DI STUDIO – Iniziative ora portate avanti come materia di studio all’interno della scuola. Ogni giorno, insegnanti e allievi, dedicano del tempo allo svolgimento di attività in grado di aumentare il benessere e diminuire l’ansia.

Un progetto importante che si sta facendo avanti anche in Italia dove aumentano i laboratori e i workshop su come educare i giovani a star bene, a credere in sé stessi e a relazionarsi con gli altri.

Fonte: www.nosprecare.it

Le foto presenti in questa sezione sono state per lo più ricavate da Internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione su questo sito, potranno segnalarlo all’indirizzo email: dafniruscetta@yahoo.it’

Comments are closed.